Itinerari di Filosofia Teoretica

Sui sentieri della bellezza

Introduzione all'estetica filosofica

Sui sentieri dell'essere

Introduzione alla metafisica

Sui sentieri della verità

Introduzione alla filosofia della conoscenza

Sui sentieri dell'uomo

Introduzione all'antropologia filosofica

Sui sentieri del sacro

Introduzione alla filosofia della religione

Sui sentieri dell'Assoluto

Introduzione alla teologia filosofica

Sui sentieri della materia

Introduzione alla cosmologia filosofica

Clicca sulla copertina per saperne di più

Adriano ALESSI

 

Sui sentieri della bellezza

Introduzione all'estetica filosofica

 

 

 

(Biblioteca di scienze religiose 202)

Las, Roma 2018, p. 347,

Fin dalle età più remote la bellezza ha sedotto lo spirito umano.
La vicenda dell’uomo, infatti, è contrassegnata dalla ricerca del bello, manifestantesi sotto tutte le latitudini e in tutte le epoche
e coinvolgente, in forma crescente,
ogni ambito dell’umana esistenza.

A ciò si aggiunge che l’interesse per il fenomeno artistico
ha determinato ai nostri giorni
il sorgere di approcci teoretici molteplici:
approcci di natura psicologica, sociologica, etnologica, fenomenologica, che, tuttavia, a motivo delle precomprensioni sottese, lasciano sovente inevasa la questione
concernente la definizione dell’arte e l’essenza del bello.

Scopo di questo volume è pertanto offrire uno studio
in chiave filosofica della problematica estetica che,
senza pretese di esaustività e in dialogo
con le soluzioni più rilevanti maturate nel corso dei secoli,
pervenga a una definizione dell’arte
che ritrovi nella bellezza la ragion d’essere più profonda
e, nel "pulchrum", una dimensione trascendentale dell’essere
e un anelito ineliminabile di ogni esistente.

È inoltre convincimento dell’autore che,
se è eccessivo affermare che solo la bellezza può salvare l’uomo,
un’esistenza, in cui il vero, il bene e il bello
non siano armonicamente correlati tra loro,
è radicalmente inadeguata a colmare
le ambizioni dello spirito umano.

Introduzione

Lineamenti essenziali dell'estetica filosofica

L'esperienza estetica

L'essenza dell'arte

Dimensione interattiva e processuale

dell'esperienza artistica

L'arte nell'esistenza umana

Arte, morale e religione

Definizione, connotazioni e ambiti della bellezza

Valenza analogica e trascendentale della bellezza

Clicca sulla copertina per saperne di più

Adriano ALESSI

 

Sui sentieri dell'essere

Introduzione alla metafisica

 

terza edizione

 

(Biblioteca di scienze religiose 145)

Las, Roma 2018, p. 318,

All'inizio della ricerca metafisica sta la consapevolezza
della radicale insufficienza dei puri "dati di fatto".
L'intelligenza dell'uomo non si lascia irretire dalla suggestione
del panes et circenses, ma coglie il fascino sottile dell'imperativo: "Non di solo pane".

Questa ansia di comprensione non è tuttavia fine a se stessa.
Non si esaurisce nella volontà di dare adito ad una "visione del mondo" o ad una "concezione della vita"
che sia teoreticamente appagante.

 

Le ambizioni dell'uomo sono più estese del suo conoscere.
È pertanto in nome dell'uomo e della sua promozione integrale
che viene effettuata la ricerca della verità:
un uomo che è assetato di assoluto

non meno che desideroso di giustizia,

bisognoso di "ragioni" non meno che di efficienza.

Introduzione

I lineamenti essenziali della ricerca metafisica

L'esperienza ontologica fondamentale

Il valore conoscitivo del concetto di essere

Molteplicità, finitezza e contingenza dell'esistente

Le proprietà trascendentali dell'esistente

Le leggi trascendentali dell'essere

Conclusione

Traduzione francese

 

Adriano ALESSI

Sur les sentiers de l'être

Introduction à la métaphysique

 

Haïti, Centre Salésien d'Enseignement Supérieur, 2018

Clicca sulla copertina per saperne di più

Adriano ALESSI

Sui sentieri della verità

Introduzione alla filosofia della conoscenza

terza edizione

(Biblioteca di scienze religiose 164)

Las, Roma 2017, p. 281

Agli albori del terzo millennio l'umanità è angustiata
da una crisi profonda. L'uomo, che brama diventare dio,
si è accecato con le proprie mani e ora, privo di riferimenti,
vaga incapace di visualizzare i punti cardinali dell'esistenza.

Di fronte alla crisi, che affligge l'umanità, l'uomo postmoderno
è sollecitato a compiere una scelta decisiva:
adagiarsi nella palude dell'assenza di verità
o ribellarsi alle seduzioni del pensiero debole
neutralizzandolo con il rinvenimento di rinnovate certezze.

 

La tesi del volume è che l'uomo non è
irrimediabilmente condannato a pascersi di ombre senza sostanza.
A differenza dell'eroe rosso della parabola di E. Bloch,
che avanza coscientemente verso il nulla, l'homo viator sa
che la meta verso cui aspira, benché ardua,
non gli è totalmente preclusa.

 

Ripercorrendo i temi classici della "filosofia della conoscenza"
l'autore evidenzia che una terapia
che favorisca la sapienza aurorale di una civiltà nuova,
presuppone la risposta all'interrogativo fondamentale:
quid est veritas?

Introduzione

Lineamenti costitutivi della filosofia della conoscenza

L'esperienza veritativa fondamentale

Verità, evidenza, certezza

La conoscenza sensibile

Valore e struttura della conoscenza razionale

Modalità, procedimenti e ambiti della conoscenza razionale

Conclusione

Traduzione francese

 

Adriano ALESSI

Sur les sentiers de la vérité

Introduction à la philosophie de la connaissance

 

Haïti, Centre Salésien d'Enseignement Supérieur, 2019

Clicca sulla copertina per saperne di più

Adriano ALESSI

 

Sui sentieri dell'uomo

Introduzione all'antropologia filosofica

seconda edizione

 

(Biblioteca di scienze religiose 197)

Las, Roma 2017, p. 279

Il processo di detronizzazione,
iniziato con la teoria della derivazione della specie umana
dall'evoluzione di animali ad essa inferiori,

è culminato in manifestazioni dalle ascendenze nichiliste
che hanno sancito la «morte dell'uomo»,
logico corollario
che fa seguito alla proclamazione nietzscheana
della «morte di Dio».

Con il diffondersi del pensiero debole, infatti,
anche le ultime certezze riguardanti la realtà dell'io
sono venute meno sì che, desoggettivizzato,
l'uomo si è ritrovato
un numero, statisticamente irrilevante,
all'interno della massa umana. Ciò è alla radice della duplice sindrome che travaglia l'umanità contemporanea
strattonata tra tendenze che sfociano nell'aggressività
ed altre che culminano nella depressione.

In questo volume l'autore intende porsi in forma rinnovata
sui sentieri dell'uomo al fine di coglierne l'essenza più vera.
Lungi da prospettive edulcorate
e da tanto affrettate, quanto infondate, tentazioni nichiliste,
l'uomo è anche oggi in grado di maturare una comprensione di sé che ne evidenzi, in pari tempo,
la fragilità esistenziale e la pregnanza assiologica:
una comprensione, razionalmente fondata,
al servizio di un rinnovato umanesimo integrale e personalista.

Introduzione

Lineamenti essenziali dell'antropologia filosofica

L'esperienza antropologica fondamentale

Dimensione mondana e vivente dell'essere umano

La dimensione conoscitiva dell'essere umano

La dimensione volitiva ed affettiva dell'essere umano

La dimensione sociale e storica dell'essere umano

Grandezza e fragilità dell'essere umano

La struttura entitativa dell'essere umano

Origine e destino dell'uomo

Conclusione

Clicca sulla copertina per saperne di più

Adriano ALESSI

Sui sentieri del sacro

Introduzione alla filosofia della religione

terza edizione

 

(Biblioteca di scienze religiose 135)

Las, Roma 2016, p. 296

Di fronte ai massimi interrogativi che attanagliano l'esistenza,
l'uomo reagisce con atteggiamenti differenti.
Ciò si verifica in forma esemplare
nei confronti di quell'intreccio di domande
che circoscrivono il mondo,
allo stesso tempo oscuro e affascinante,
della religione e del sacro.

Oggi il contrasto sembra in parte attenuarsi in quanto,
accanto all'atteggiamento di chi sostiene o, all'opposto,
denuncia i torti della "fede in Dio", si pone l'indifferenza
di chi ritiene la credenza religiosa una dimensione insignificante
sul piano teoretico ed ininfluente su quello pratico.

La tesi del volume è che
(lungi da atteggiamenti di tolleranza qualunquista
e di contrapposizione altera)
tutte le religioni hanno bisogno di salvezza.

Allo stesso tempo, tutte rivelano valori.

Da tutte si può imparare. Con tutte si può intraprendere
un comune itinerario di conversione che,
conducendo sui sentieri del sacro,
apra l'umanità a nuovi ideali di comunione e fraternità.

Introduzione

Alle sorgenti del fatto religioso

Le ragioni del rifiuto

Realtà e trascendenza del sacro

Carattere personale e salvifico della divinità

Le dimensioni di interiorità dell'esperienza religiosa

Il processo di estrinsecazione dell'esperienza religiosa

L'essenza della religione

Conclusione

Traduzione spagnola

 

Adriano ALESSI

Los caminos de lo sagrado

Introducción a la filosofía de la religión

 

Madrid, Ediciones Cristiandad 2004

Clicca sulla copertina per saperne di più

Adriano ALESSI

Sui sentieri dell'Assoluto

Introduzione alla teologia filosofica

terza edizione


(Biblioteca di scienze religiose 128)


Las, Roma 2016, p. 312

L'uomo contemporaneo, forse più che in altri tempi,
è attanagliato da una crisi profonda.
Un travaglio acuto che investe ogni sfera dell'esistenza.
In un mondo senza Dio, come il folle del villaggio
grida la propria angosciata certezza che l'Assoluto è morto.

 

Morto, perché l'umanità ha espulso il divino dal proprio mondo
e si è data a mercanteggiare le parvenze di una libertà senza limiti
a prezzo della svendita della propria interiorità.

 

Nelle tenebre del nichilismo come nella caligine
di un'esistenza appiattita dalla rassegnazione
la lanterna del folle deve trasformarsi in nuova sorgente di luce.

 

L'uomo ha bisogno di farsi pellegrino dell'Assoluto,
intraprendendo il proprio itinerarium in Deum:
un percorso arduo, ma allo stesso tempo esaltante;
un cammino da intraprendere con slancio e costanza;
un sentiero che costituisce l'unica via
lungo la quale l'uomo può dirigersi verso l'Assoluto o,
meglio, l'Assoluto l'attira a sé.

Introduzione

Il rifiuto di Dio

I testimoni dell'Assoluto

Sui sentieri di Dio

Le vie essenzialistiche dell'interiorità

Le vie del divenire e dell'efficienza

Le vie della contingenza e dell'ordine

L'ineffabilità dell'essere divino

Dio, realtà infinita d'amore creante e provvidente

La realtà trascendente e personale di Dio

Conclusione

 

Clicca sulla copertina per saperne di più

 

Adriano ALESSI

 

Sui sentieri della materia

Introduzione alla cosmologia filosofica

 

(Biblioteca di scienze religiose 201)

Las, Roma 2014, p. 324

Fin dai tempi più antichi l’umanità ha manifestato un interesse profondo per il mondo nel quale è chiamata a vivere.
Oggi l’interesse è andato aumentando in modo esponenziale,
come ne fanno testimonianza,
da un lato, l’accresciuta sensibilità ecologica
e, dall’altro, i progressi conseguiti dalla ricerca scientifica,
sia nell’ambito della struttura infinitesimale della materia,
sia in quella dell’universo nella sua totalità.

Le nuove conoscenze sollecitano la riflessione filosofica
- nel rispetto del proprio statuto epistemico -
a una rinnovata comprensione della realtà materiale,
fondata sui dati esperienziali e in dialogo con le teorie scientifiche.

In questo volume l’autore intende porsi,
in forma in pari tempo rigorosa e rinnovata,
sui sentieri della materia
studiandone successivamente le dimensioni costitutive,
i coprincipi che rendono intelligibile
la molteplicità e il divenire degli enti corporei
e, infine, le problematiche concernenti l’origine,
la configurazione e il futuro dell’universo
.

Introduzione

Lineamenti essenziali della cosmologia filosofica

L'esperienza cosmologica fondamentale

Le dimensioni quantitative e qualitative della realtà materiale

Le dimensioni spazio-temporali della realtà corporea

Il problema della molteplicità degli enti materiali

Il problema del divenire degli enti materiali

Origine dell'universo

Ordine, finalità e futuro dell'universo

Conclusione